A chi sta guardando la 7a stagione di Orange Is the New Black e crede che i diritti delle persone nei centri di detenzione per migranti siano un problema lontano o che ci si può permettere di non affrontare: In Italia si chiamano CPR

Nota: I seguenti articoli sono stati pubblicati a partire da luglio 2018 e sono disposti in ordine cronologico dal meno recente al più recente.


Migranti: cresce l’utilizzo della privazione delle libertà

Andrea Oleandri – Open Migration

Cosa si osserva nel nuovo rapporto del Garante nazionale per i detenuti per quello che riguarda l’immigrazione? Andrea Oleandri analizza questo risultato di un anno di monitoraggio, con particolare attenzione su hotspot, Cpr e rimpatri.


Cosa prevede il decreto Salvini su immigrazione e sicurezza

Annalisa Camilli – Internazionale


Tutte le obiezioni al decreto Salvini

Annalisa Camilli – Internazionale


Non solo Riace, il sistema di accoglienza italiano è sotto attacco

Annalisa Camilli – Internazionale


Com’è stato modificato il decreto sicurezza

Annalisa Camilli – Internazionale


Come funzionano i rimpatri e cos’è emerso in due anni di controlli

Annalisa Camilli – Internazionale


Le gravi criticità dei CPR denunciate dal Garante dei detenuti

Open Migration

Quali sono le condizioni di vita degli stranieri nei Centri di Permanenza per il Rimpatrio? E come potrebbero migliorare? Il Rapporto del Garante nazionale dei detenuti sulle visite effettuate in alcuni CPR descrive le criticità riscontrate nelle strutture e formula raccomandazioni volte al loro superamento.


I rischi del decreto sicurezza per i minori stranieri

Annalisa Camilli – Internazionale


Cosa prevede il decreto sicurezza e immigrazione

Annalisa Camilli – Internazionale


Con il decreto sicurezza le vittime di tratta finiscono per strada

Annalisa Camilli – Internazionale


Chi sono le donne rinchiuse nel centro di espulsione di Roma

Annalisa Camilli – Internazionale


Migranti, ora il business si chiama detenzione e rimpatrio (e a fare i soldi sono i francesi)

Francesco Floris – Linkiesta

La prefettura di Milano pubblica i bandi di gara per affidare centri e strutture per migranti e mette nero su bianco una realtà: punita economicamente la piccola accoglienza. Spariti i celebri 35 euro. Ma non per tutti: chi si occupa di centri per i rimpatri, detenzione amministrativa e hotspot vede


La sospensione dei diritti nei CPR

Open Migration

Spesso ci siamo occupati delle condizioni di vita degli stranieri nei Centri di Permanenza per il Rimpatrio. La pubblicazione del rapporto “Uscita d’emergenza” – realizzato dalla Human Rights and Migration Law Clinic, in collaborazione con l’International University College di Torino, i Dipartimenti di Giurisprudenza dell’Università di Torino e l’Università del Piemonte Orientale di Alessandria – è l’occasione per raccontarvi la situazione della tutela della salute dei trattenuti all’interno del CPR di Torino.


La colpa di essere salvati da una ong

Eleonora Camilli – Open Migration

Che fine hanno fatto le persone salvate da Sea Watch? Dopo lo sbarco a Lampedusa sono passate dall’hotspot dell’isola a quello di Messina. Le organizzazioni denunciano la loro arbitraria detenzione. Intanto si continua a parlare di sbarchi fantasma, un’emergenza che non esiste, smentita dai dati. Di questo parla per noi Eleonora Camilli da Lampedusa.